Non hanno superato la prova dei conti A2A ed Enel che hanno lasciato sul parterre il 4,13% e il 3,17%, mentre Poste Italiane ha chiuso in lieve rialzo dello 0,12% dopo i numeri del primo trimestre apprezzati da più parti.

In controtendenza Prysmian che ha guadagnato il 2,16% dopo che il gruppo ha chiuso il primo trimestre con un utile in calo da 37 a 28 milioni di euro.

Segno più anche per Fca ed STM che si sono apprezzati dello 0,14% e dello 0,3%, ma è riuscito a fare ancora meglio Moncler che ha guadagnato lo 0,71%, dopo che Morgan Stanley ha confermato la raccomandazione "equalweight", con un prezzo obiettivo alzato da 29,5 a 30 euro.