L’atteggiamento del consumatore nei confronti della plastica è cambiato rapidamente e ciò può rappresentare anche un’importante opportunità commerciale per i produttori di soluzioni alternative e per i fornitori di infrastrutture. In futuro, non solo continueremo a lavorare nei settori connessi all’emergenza plastica, ma coinvolgeremo anche le aziende dei segmenti della pulizia domestica e dell’igiene personale, nonché le società ad esse collegate. Auspichiamo di vedere dei segnali concreti dove non ve ne sono ancora: per questo cercheremo anche di far adottare delle misure provvisorie, più facilmente e rapidamente implementabili, per beneficiare dell'interesse mediatico di cui ultimamente è stata oggetto la questione, mantenendo sempre alta la nostra attenzione sui risultati concretamente raggiunti.

Un esempio concreto è FEMSA, il maggiore imbottigliatore mondiale di bevande Coca-Cola, in termini di volume, in America Latina e nelle Filippine. Il Messico, il suo mercato principale, è uno dei primi consumatori mondiali di bibite analcoliche pro capite, con tassi di obesità e diabete tra i più alti.

Dal 2014 Emma Lupton lavora al fianco dell’azienda per favorire un approccio strategico per gestire rischi e opportunità derivanti dalle questioni di salute pubblica e negli ultimi anni Emma Lupton ha potuto osservare che la dirigenza ha adottato misure importanti - come la diversificazione del portafoglio - ha investito nella riformulazione dei prodotti e, soprattutto, ha ridotto i prezzi delle bevande con meno zuccheri. Emma Lupton accoglie con favore la risposta positiva nei confronti dell’impegno profuso sinora insieme alle aziende e ci aspettiamo che, in futuro, FEMSA continui ad affrontare le questioni nutrizionali in modo strategico. Nonostante le abitudini legate al consumo di bevande analcoliche in Messico non siano ancora cambiate radicalmente, le politiche di salute pubblica più severe e le preferenze dei consumatori in continua evoluzione potrebbero comportare ulteriori rischi per l’industria delle bevande.