Procter & Gamble Co PG

La recente debolezza borsistica di Procter & Gamble ha creato una solida opportunità d'acquisto per un investimento di lungo periodo sulla multinazionale dei beni di consumo.

Bofa fa spazio a P&G nella sua lista dei preferiti

Lo scrive in un nuovo report Bank of America, che ha ieri inserito l'azione nella sua lista delle quotate statunitensi caldamente raccomandate, la US1 List, elencando quattro catalizzatori che ne rendono particolarmente convincente il profilo di rischio.

Il momentum della crescita

Nel ricordare che all'ultima trimestrale l'azienda ha riportato ricavi organici in aumento del 4%, ovvero sopra le stime di consenso e ai livelli migliori degli ultimi cinque anni, l'analista Olivia Tong segnala anzitutto, basandosi sugli ultimi dati di settore forniti da Nielsen e sui segnali positivi arrivati dai concorrenti Walmart, Costco e Target Corportation, che tale momentum positivo della crescita dovrebbe essere proseguito anche nel trimestre appena terminato

Un'azione per i momenti difficili

L'altro punto di forza del titolo citato nella nota sono le sue tradizionali qualità difensive: BOFA ricorda infatti che nel corso delle quattro ultime recessioni P&G ha mediamente sovraperformato lo S&P 500 del 25%, e pur non prevedendone una nel 2019 condidera l'azione una buona scelta difensiva, in grado cioé di far bene indipendentemente dal resto del mercato in un contesto di accresciuta volatilità.