Prestiti 100% 25000 euro a tasso zero, se in banca cambia tutto

Prestiti garantiti a tasso zero? Tutt'altro secondo la storia di un imprenditore. Prestiti 100% 25000 euro a tasso zero, il Dl liquidità fa acqua da tutte le parti? Chiedere un prestito ai tempi del coronavirus, i tassi restano clamorosamente elevati, ecco le prove in accordo con quanto è stato riportato dal sito del TGCom24 e da IlGiornale.it.

Image

I prestiti 100% garantiti dallo Stato fino a 25.000 euro, a tasso zero, sono reali o sono solo sulla carta? La domanda è d'obbligo visto che, come riportato da IlGiornale.it, quando un libero professionista o un piccolo imprenditore con partita Iva si reca in banca le cose possono cambiare in maniera radicale.

Prestiti garantiti a tasso zero? Tutt'altro secondo la storia di un imprenditore

Al riguardo, infatti, il Quotidiano ha raccontato la storia di un imprenditore che, recandosi in banca, ha chiesto un prestito garantito da 50.000 euro per una società avente un fatturato pari a circa 1 milione di euro.

Il Dl liquidità, stando al racconto dell'imprenditore, fa acqua da tutte le parti in quanto l'istituto di credito ha proposto all'imprenditore credito con un TAEG al 4,68%, e precisamente con uno spread di poco inferiore al 3%, ben 1.000 euro per istruire la pratica, e ben 4 euro mensili di spese di incasso rata.

Prestiti 100% 25000 euro a tasso zero, il Dl liquidità fa acqua da tutte le parti?

Insomma, chiedere 50.000 euro ai tempi del coronavirus, nonostante il Governo italiano abbia annunciato un bazooka da 400 miliardi di euro sui prestiti, non è proprio una passeggiata.

Così come non è da escludere che pure per i prestiti 100% fino a 25000 euro, sempre a tasso zero (virtuale?), la musica con ogni probabilità non cambia.

Chiedere un prestito ai tempi del coronavirus, i tassi restano elevati

A conferma che più indizi possono fare la prova, pure il sito del TGCom24 ha riportato la notizia dell'imprenditore stupito dalle condizioni proposte dalla banca per il prestito richiesto. Il TGCom24, tra l'altro, come prova è entrato in possesso pure di alcuni documenti ad uso interno che confermano come il Dl liquidità preveda prestiti garantiti a tasso zero che, invece, balza al 4,68%.