Nuova chiusura record per il Nasdaq, e anche per l'S&P 500, grazie ad un rush finale che ha portato il  principale indice USA a guadagnare lo 0.73%. Nulla di specifico dietro il rally, se non il traino, già citato ieri, dei vari unicorni che popolano l'indice tecnologico.

In generale, la dinamica del Coronavirus interna alla Cina, così come appare dai numeri ufficiali, sembra essere indicata dagli operatori come principale motivo del recupero. Il ragionamento seguito sarebbe che così come fu per la  SARS, il picco di crescita  delle infezioni marca il momento peggiore per i mercati.

Come si nota dal grafico courtesy of Capital Economics, i dati ufficiali collocano (per il momento) il picco di nuove infezioni il 4 Febbraio, e ciò spiegherebbe il successivo sollievo dell'azionario (ma non di tassi, commodities etc).

Vi sono un'altro  paio di fattori che senz'altro aiutano i mercati a  ridimensionare il rischio coronavirus:

  • l'attesa di reazione delle Banche Centrali ad ogni eventuale segnale  di impatto del ciclo. Si tratta di un argomento attuale, visti gli sforzi che sta mettendo in campo la PBOC, e il fatto che oggi e domani abbiamo le 2 audizioni alle camere del Congresso da parte di Powell. Diversamente da settembre,  quando i dubbi sull'efficacia delle misure di politica monetaria erano espliciti, e si dava più peso agli effetti collaterali negativi, adesso l'arsenale dei Banchieri ha recuperato interamente la  propria credibilità;
  • e poi c'è l'impennata delle probabilità  di rielezione di Trump, legata al deciso miglioramento del suo indice di gradimento, ai massimi storici secondo Gallup, e la confusione che regna tra i candidati democratici,  dei quali al momento nessuno sembra in grado di impensierirlo. Come noto, l'esperienza passata mostra che gli anni elettorali con poca incertezza presentano performance assai buone. Stasera abbiamo le primarie nel New hampshire: vedremo se il risultato sarà più nitido del disastro in Iowa,  anche  le prime indicazioni degne di nota arriveranno il 22 febbraio in Nevada.