Il gruppo ha inoltre anticipato che eventuali effetti economici sul bilancio 2019 di Prysmian, sono in corso di valutazione.  

Prysmian evita lo scenario peggiore?

Le buone notizie sul cavo Western Link permettono di tirare un sospiro di sollievo e portano gli investitori a guardare con rinnovata fiducia a Prysmian.

Come spiegato dagli analisti di Equita SIM, la localizzazione del problema nella sezione terrestre del cavo è una notizia leggermente positiva, dal momento che riduce lo scenario più negativo di un potenziale interessamento della sezione deep-water del cavo.

Gli esperti in ogni caso al momento non si sbilanciano e fanno sapere di attendere una maggiore visibilità in merito alla natura del problema per stimare eventuali impatti economici su Prysmian.

Questo spiega anche la strategia improntata alla cauta suggerita da Equita SIM per il titolo, coperto con una raccomandazione "hold" e una valutazione obiettivo a 20 euro.

Banca Akros non teme grandi impatti dal guasto del cavo

E' ben più alto invece il target price fissato da Banca Akros, a quota 23,5 euro, con un rating "accumulate".
Gli analisti ribadiscono la loro view positiva su Prysmian dopo le buone notizie riguardanti la localizzazione del guasto del cavo Western Link.

In linea con quanto indicato da Equita SIM, anche Banca Akros parla di una notizia positiva, spiegando che non saranno necessari interventi costosi.

In attesa valutare con maggiore precisione gli impatti economici su Prysmian, gli analisti si mostrano tranquilli, spiegando di attendersi ricadute contenute,  considerando che la società è coperta da assicurazione, senza dimenticare che la proprietà del cavo è stata trasferita da Prysmian al cliente a novembre scorso.