La quota 100 sulle pensioni, introdotta dal governo gialloverde, non sarà rivista in manovra dall'Esecutivo a trazione M5S-PD. E' stato proprio il MoVimento 5 Stelle in queste ore, sui social network, a confermare che quota 100 è salva, ma è chiaro che se c'è un capitolo sempre aperto a revisioni, alla questo è proprio quello legato alla spesa previdenziale.





Quota 103 con un'età di 64 anni ed almeno 39 anni di contributi versati

Non a caso l'Esecutivo giallorosso non ha del tutto archiviato l'idea di far sparire in ogni caso la quota 100 sulle pensioni già dal prossimo anno attraverso il pensionamento a quota 103, ovverosia con un'età di 64 anni ed almeno 39 anni di contributi Inps versati.