Intascare il reddito di cittadinanza, la misura di sostegno al reddito varata dal governo gialloverde ed entrata in vigore poco meno di due mesi fa, ma usarlo come un modo per "arrotondare" integrando il nuovo sussidio governativo ad altre entrate non dichiarate. Ovvero, senza rinunciare a lavorare in nero.

E' quanto sembra abbia tentato di fare una coppia siciliana, che secondo quanto riferiscono questa mattina fonti di stampa locali è quindi stata denunciata dalle forze dell'ordine, primo caso nell'Isola, per indebita percezione dell'indennità.  

Reddito di cittadinanza, denunciati primi furbi

Stando a quanto riferisce il sito Palermo Today, la denuncia, presentata dai carabinieri del nucleo operativo del gruppo per la tutela del lavoro di Palermo alla Procura di Termini Imerese, si riferisce a due coniugi residenti in un comune delle Madonie, di cui non si fa il nome, e tutto sarebbe nato quando i militari hanno casualmente trovato il marito a lavorare in nero durante una normale ispezione in un cantiere edile privato.