Le richieste per ottenere il reddito di cittadinanza sono arrivate ad un milione: a comunicarlo è stata l'INPS, che ha analizzato i dati relativi alle richieste pervenute fino al 30 aprile di quest'anno.

Reddito di cittadinanza: le richieste provengono specialmente dal Sud

Il reddito di cittadinanza è una delle misure cardine del Governo composto da Lega e M5S: la misura è uno dei cavalli di battaglia del partito guidato da Luigi Di Maio.

Gli ultimi dati diffusi dall'Istat, relativi alle richieste di reddito di cittadinanza pervenuti fino al 30 aprile, mettono in luce come siano state effettuate un milione di richieste.

La maggior parte sono pervenute dalla Campania, dove sono state poco meno di 173 mila le domande. A breve distanza segue la Sicilia, dove le richieste sono state poco più di 160 mila.

I dati confermano come siano le regioni del Sud quelle dove si concentrano maggiormente le richieste.

Un dato per certi versi inaspettato riguarda la Lombardia, dove le richieste sono state più di quello che si poteva prevedere: nella regione considerata il motore economico dell'Italia, sono state infatti 90 mila le domande arrivate all'INPS.

Reddito di cittadinanza: Le modalità attraverso cui sono state effettuate le richieste

Tra le regioni meno interessate dalle richieste del reddito di cittadinanza svetta al primo posto la Valle D'Aosta, seguita dal Trentino Alto-Adige e Molise.

Nel report reso noto dall'INPS è emerso come le richieste siano pervenute per la maggior parte attraverso i CAF: le domande effettuate attraverso tale canale sono state poco meno di 750 mila. Pochi si sono rivolti ai patronati, la cui consulenza è stata richiesta solo in riferimento a 35 mila domanda.