E' finalmente arrivato il bonus 600 euro, ovverosia l'indennità riconosciuta, per il mese di marzo del 2020, ai lavoratori autonomi ed alle partite Iva. Il riconoscimento del bonus, che dovrebbe peraltro salire a 800 euro, non è stato comunque automatico in quanto nel nostro Paese c'è sempre bisogno di presentare la domanda non senza difficoltà. 

Bonus 600 euro a partite Iva e lavoratori autonomi, i pagamenti sono ancora in corso!

Eppure, come riporta il sito quifinanza.it, c'è ancora qualcuno che, pure avendo presentato la domanda correttamente, non ha ricevuto il bonus da 600 euro. Nonostante la promessa di pagare tutti entro il 17 aprile del 2020, infatti, c'è ancora una quota residua di beneficiari che per l'accredito dovrà attendere i primi giorni della prossima settimana

Controllo del reddito di cittadinanza mese di aprile e bonus 600 euro dal sito Internet dell'Inps

Quel che è certo, in ogni caso, è che il bonus 600 euro nel corrente mese arriverà prima del reddito di cittadinanza mese di aprile 2020 che, come al solito, sarà accreditato ai legittimi beneficiari, su carta Postepay, il giorno 27. E comunque, per la verifica della corretta erogazione del reddito di cittadinanza, e del bonus 600 euro, i legittimi beneficiari possono verificare l'accredito direttamente dal sito dell'Inps muniti di codice Pin come peraltro riporta il sito notizieora.it.

Ecco i link di accesso alle indennità Inps ed al reddito di cittadinanza

Nel dettaglio, la pagina web Inps ufficiale, per il bonus 600 euro lavoratori autonomi e partite Iva, è accessibile cliccando qui, mentre da questo link si accede al controllo della ricarica mensile del reddito di cittadinanza. In alternativa, il controllo Rdc può essere effettuato, muniti di SPID, pure cliccando qui.