Il reddito di cittadinanza, caricato mensilmente sulla carta Postepay, permette attualmente a circa 2,5 milioni di persone di fare la spesa, acquistare medicinali, prelevare contanti nei limiti previsti, ma anche pagare le utenze di luce, gas e acqua. Pur tuttavia, gli importi delle bollette possono essere abbassati a monte accedendo ai bonus sociali. E questo perché il reddito di cittadinanza è compatibile con l'accesso al bonus elettrico, al bonus gas ed al bonus acqua che è stato introdotto più di recente.

Bonus sociali insieme al reddito di cittadinanza, non sono automatici

Chi prende il reddito di cittadinanza deve presentare, al pari del sussidio, apposita domanda al fine di poter accedere a bonus sociali scaricando e presentando questo modulo che è presente sul sito Internet dell'ARERA, l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente.

Bonus gas fino a 264 euro annui

Attualmente il bonus gas, su base annua, vale da un minimo di 32 euro ad un massimo di 264 euro annui in base al Comune di residenza, alla tipologia di utilizzo del gas ed ai componenti del nucleo familiare. Il bonus viene riconosciuto spalmato nei 12 mesi come sconto per disagio economico sulle bollette del gas.

Bonus elettrico fino a 173 euro annui

Il bonus elettrico, sempre su base annua, varia invece in funzione del numero di componenti del nucleo familiare da un minimo di 125 euro ad un massimo di 173 euro

Bonus acqua, 18,25 metri cubi gratis ogni anno per componente del nucleo familiare

Annualmente l'ARERA aggiorna le tabelle sui bonus luce e gas, mentre il bonus acqua prevede, per ogni componente della famiglia, la fornitura gratuita di 18,25 metri cubi di acqua su base annua che corrispondono a 50 litri giornalieri per abitante.