Con l'attuale governo giallorosso la misura relativa al reddito di cittadinanza sembra essere al sicuro, mentre la quota 100, attualmente in fase sperimentale, è quella più traballante. Ed in ogni caso, quando si terranno le prossime elezioni politiche, in caso di formazione di un governo di centrodestra è molto probabile che il reddito di cittadinanza e la quota 100 saranno cancellate, letteralmente spazzate via.

Reddito di cittadinanza e quota 100 addio tagliando tasse a famiglie  e imprese

Di questo avviso, non a caso, è l'esponente di Forza Italia Renato Brunetta nel ritenere che le risorse stanziate per la quota 100 e per il reddito di cittadinanza andrebbero subito dirottate per tagliare le tasse alle famiglie ed alle imprese.

Dal coronavirus al rallentamento dell'economia tedesca, non è tempo di misure assistenziali

Considerando le difficoltà dell'economia tedesca, e gli effetti negativi ancora non quantificabili del coronavirus, secondo Renato Brunetta, in accordo con quanto è stato riportato da askanews, bisogna chiudere con la stagione dell'assistenzialismo e rilanciare la crescita dell'economia italiana abbassando la pressione fiscale visto che il nostro Pil non solo cresce poco, ma rischia di far registrare nei prossimi mesi una contrazione proprio in ragione del quadro difficile a livello internazionale.