Per i percettori di reddito di cittadinanza accettare un lavoro di breve durata non comporterà la perdita del sussidio, ma solo la sospensione dell'erogazione delle mensilità sulla carta Postepay di Poste Italiane. 

Modifiche al reddito di cittadinanza, emendamento MoVimento 5 Stelle in manovra 2020

E' questa, in estrema sintesi, la misura che, attraverso un emendamento, il MoVimento 5 Stelle punta ad inserire nella manovra 2020. Ad oggi, infatti, i disoccupati che tornano a lavorare perdono il reddito di cittadinanza, ma se l'occupazione è di breve durata, e comunque contraddistinta dal percepimento di un reddito marginale, grazie all'emendamento, se passerà, scatterà di nuovo l'erogazione del reddito di cittadinanza nel caso in cui il familiare dovesse tornare ad essere in cerca di occupazione

Lavorare senza uscire dal programma Rdc, incentivo occupazione di breve durata

Si tratta in pratica di una misura finalizzata ad incentivare l'occupazione senza però uscire fuori dal programma del reddito di cittadinanza. Per i contratti di lavoro subordinato, ed a tempo pieno e indeterminato, invece, nulla cambia riguardo al bonus che possono ottenere i datori di lavoro, assumendo percettori di reddito di cittadinanza, come peraltro riporta GDS.it.