Il reddito di cittadinanza ha lasciato con l'amaro in bocca non solo coloro che si sono vista respinta la domanda, circa il 25% sul totale dei richiedenti, ma anche coloro che, dal mese corrente, hanno iniziato a percepirlo. 

Reddito di cittadinanza come sussidio integrativo

E questo perché la maggioranza dei percettori prende meno dei famosi 780 euro sbandierati dall'M5S in campagna elettorale dato che il reddito di cittadinanza, come misura di integrazione al reddito, tiene conto, tra l'altro, del patrimonio posseduto dalla famiglia, dalla liquidità in conto corrente alla casa di proprietà, e passando per altre entrate. 

Reddito cittadinanza, assegni medi troppo alti secondo OCSE

Detto questo, il reddito di cittadinanza, nonostante il numero delle domande e gli importi medi inferiori alle attese, è stato bocciato dall'OCSE che, con l'Employment Outlook 2019, ha messo in evidenza come l'assegno medio riconosciuto sia troppo alto rispetto al reddito medio dei cittadini italiani