La prima metà del mese di maggio è alle spalle, e quindi può ufficialmente scattare il lungo conto alla rovescia per il pagamento del reddito di cittadinanza che, come di consueto, avverrà tramite ricarica su carta Postepay del Gruppo Poste Italiane

Pagamenti reddito di cittadinanza il giorno 27, ma forse qualche giorno prima

Nel dettaglio, la data classica per la ricarica del reddito di cittadinanza è quella del 27, ma l'accredito su Postepay di Poste Italiane potrebbe anche arrivare qualche giorno prima così come è successo nello scorso mese di aprile del 2020.

Possiamo ipotizzare quindi per questo mese, con ragionevole certezza, il pagamento del reddito di cittadinanza tra il 25 ed il 27 maggio del 2020 per tutti i percettori di sussidio con domanda accettata entro lo scorso mese di marzo, ovverosia per tutti coloro che hanno già ritirato la carta Rdc alla posta con caricata la prima mensilità del sussidio.

Ricarica Rdc per le domande di sussidio accolte ad aprile e maggio 2020

Per le domande di reddito di cittadinanza accolte ad aprile 2020, invece, il pagamento della mensilità di maggio avviene con il contestuale rilascio della Postepay. Al riguardo è il Gruppo Poste Italiane ad inviare al cliente via Sms o e-mail l'invito a presentarsi presso l'ufficio postale competente per territorio. Stessa trafila per le domande accolte nel corrente mese: il primo pagamento del reddito di cittadinanza scatterà da giugno 2020.

Canali online e offline per controllare la ricarica del reddito di cittadinanza

Nulla cambia pure per il controllo dell'accredito del reddito di cittadinanza, possibile presso gli sportelli Atm Postamat di Poste Italiane, dal sito Internet dell'Inps, cliccando qui muniti di credenziali, oppure dal sito Internet ufficiale del reddito di cittadinanza muniti di SPID.