Per il corrente mese di aprile del 2020, dopo Pasqua, il Governo dovrebbe dare ristoro alle famiglie senza entrate, anche a causa del coronavirus, introducendo il cosiddetto reddito di emergenza. Ma, sempre ad aprile, cambia qualcosa invece per il reddito di cittadinanza?

Reddito di cittadinanza aprile 2020, nulla cambia per i pagamenti

Al riguardo, come riporta teleclubitalia.it, dal punto di vista economico nulla cambia per il reddito di cittadinanza ad aprile 2020 in quanto le risorse per pagare le mensilità ai legittimi beneficiari sono state già stanziate con l'ultima Legge di Stabilità prima varata dal Governo, e poi approvata dal Parlamento. 

Ricarica ad oggi confermata per aprile, il giorno 27 come di consueto

Così come avvenuto nello scorso mese di marzo, quindi, la ricarica di aprile 2020 del reddito di cittadinanza è attesa come di consueto in corrispondenza del giorno 27 con accredito su carta Postepay rilasciata dal Gruppo Poste Italiane.

Cosa cambia ad aprile per il reddito di cittadinanza? Moratoria fase 2 per Covid-19

Quel che cambia in maniera sostanziale per il reddito di cittadinanza, invece, è la temporanea moratoria della fase 2 a causa della pandemia di Covid-19. Per il corrente mese di aprile del 2020, infatti, i percettori occupabili del reddito di cittadinanza sono esonerati dal presentarsi presso i Centri per l'Impiego per i colloqui, per la ricerca di un posto di lavoro ed anche per la firma del Patto per il Lavoro. Sono sospesi attualmente, inoltre, pure i Progetti Utili alla Collettività (PUC).

Decreto aprile 2020, ci saranno novità pure per l'Rdc?

Vedremo inoltre se, con il decreto aprile, oltre all'introduzione del reddito di emergenza ci sarà pure un allentamento dei requisiti per l'accesso al reddito di cittadinanza. E questo perché più si protrae il blocco delle attività produttive, più è destinato ad aumentare purtroppo il numero delle famiglie in difficoltà economica.