Tutti i percettori del reddito di cittadinanza che hanno aggiornato l'Isee entro lo scorso 31 gennaio del 2020 riceveranno il prossimo 27, regolarmente, la ricarica di febbraio. Pur tuttavia, nella maggioranza dei casi l'importo mensile erogato e caricato su carta Postepay sarà più alto o più basso rispetto a quello che l'Inps ha pagato ai legittimi beneficiari nel 2019.

Pagamenti reddito di cittadinanza, tutti rimodulati con Isee aggiornato

Con l'Isee aggiornato, infatti, tutti gli importi del reddito di cittadinanza saranno non solo rimodulati, ma pure in certi casi ridotti in ragione delle prestazioni assistenziali riconosciute a ciascun nucleo familiare.

Importo reddito di cittadinanza scende con le prestazioni assistenziali

In accordo con quanto è stato riportato dal sito informazione.it, infatti, l'importo del reddito di cittadinanza scende se il nucleo familiare, per esempio, percepisce pure il bonus bebè. E lo stesso dicasi pure per il bonus maternità, per la carta ReI e per il bonus terzo figlio.