Per i pagamenti di giugno 2020 del reddito di cittadinanza è ancora presto per la ricarica in quanto, rispetto alla data odierna, bisogna ancora aspettare almeno due settimane

Reddito di cittadinanza giugno 2020 entro il 27 dalla seconda mensilità in poi

Nel dettaglio, per i percettori di reddito di cittadinanza dalla seconda mensilità in poi la data da cerchiare sul calendario è quella del 27 giugno. E questo perché, come rilevato in passato, la maggioranza dei percettori di reddito di cittadinanza ha ricevuto la ricarica sulla Postepay sempre entro e non oltre il 27 del mese

Prima ricarica reddito di cittadinanza alla Posta con il contestuale ritiro della Postepay

Per coloro che invece, a giugno 2020, sono alla prima mensilità del reddito di cittadinanza, l'accredito nei prossimi giorni, dopo metà mese, sarà già presente sulla carta Postepay che bisogna ritirare alla Posta

Al riguardo, via Sms o e-mail, Poste Italiane informa il nuovo percettore di reddito di cittadinanza della presenza della Postepay presso l'ufficio postale che di norma è quello più vicino al proprio indirizzo di residenza.

Niente reddito di cittadinanza per le domande accolte questo mese, ecco perché

Niente reddito di cittadinanza, invece, per le domande di sussidio che sono state accolte o che saranno accolte nel corrente mese di giugno 2020. E questo perché la prima ricarica del sussidio, per una durata massima di 18 mesi, scatta sempre dal mese successivo all'accoglimento della domanda.

Per chi invece la domanda di reddito di cittadinanza ancora la deve presentare, ricordiamo che, muniti di SPID, l'istanza si può inoltrare via web dal sito redditodicittadinanza.gov.it.