Quella di mercoledì 27 è la data giusta per controllare che la mensilità di maggio 2020 del reddito di cittadinanza sia stata correttamente accreditata. Nelle ultime 24 ore, infatti, l'Inps ha disposto i pagamenti per i legittimi beneficiari del sussidio attraverso il Gruppo Poste Italiane, ovverosia con accredito sulla carta del reddito di cittadinanza.

Pagamenti 27 maggio reddito di cittadinanza per tutte le domande accolte entro marzo 2020

Per essere sicuri di ricevere anche a maggio 2020 il reddito di cittadinanza, ricordiamo che occorre avere l'Isee 2020 aggiornato, e che questo vale per tutte le domande di sussidio che sono state accolte entro il mese di marzo del 2020

Ricarica reddito di cittadinanza per le istanze di sussidio accolte ad aprile

Per le domande accolte ad aprile 2020, infatti, la prima mensilità del reddito di cittadinanza è caricata sulla carta del reddito di cittadinanza da ritirare alla Posta, dopo aver ricevuto l'e-mail o l'Sms di invito a presentarsi, già a partire dalla metà del corrente mese di maggio.

Accredito reddito di cittadinanza per le domande accolte nel corrente mese, slitta a giugno

Per le domande accolte entro il corrente mese di maggio del 2020, invece, il reddito di cittadinanza non sarà pagato in quanto la prima ricarica del sussidio scatta sempre a partire dal mese successivo.

Domanda online reddito di cittadinanza per chi invece il sussidio lo deve richiedere

Nell'analizzare tutte le casistiche, rispetto a chi aspetta il pagamento c'è anche chi il reddito di cittadinanza, invece, lo deve ancora richiedere. In tal caso, muniti di SPID, e se in possesso dei requisiti di accesso al sussidio, la domanda di reddito di cittadinanza si può presentare comodamente online cliccando qui, ovverosia accedendo al sito Internet ufficiale ed istituzionale.