Per il reddito di cittadinanza possiamo dire che da oggi la fase due è davvero iniziata in quanto senza accettare il lavoro i legittimi beneficiari potranno dire addio al sussidio.

Reddito di cittadinanza, lavori di pubblica utilità ora obbligatori quasi per tutti 

Tutte le persone occupabili che percepiscono il reddito di cittadinanza, infatti, potranno ora essere impiegate per i lavori di pubblica utilità presso il Comune di residenza. Ad annunciarlo, via Facebook, è stato Luigi di Maio, capo politico del MoVimento 5 Stelle, attuale ministro degli Esteri ed in precedenza ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico.

Lavorare per il Comune 8 ore settimanali, ecco cosa si farà

Il leader M5S, sempre via social, ha spiegato che lavorare per il comune, otto ore settimanali, significherà fare lavori di piccola manutenzione, togliere graffiti dagli edifici pubblici, pulire i giardini, ed anche aiutare gli anziani nelle mansioni quotidiane.