Il risultato delle Elezioni Europee ha messo a dura prova la tenuta del governo giallo-verde, ma ha fatto traballare pure il reddito di cittadinanza. Fino a quando la maggioranza in Parlamento sarà M5S, infatti, difficilmente il reddito di cittadinanza sarà a rischio, mentre con un nuovo Governo a trazione di centrodestra al 100% le cose potrebbero cambiare. 

Reddito di cittadinanza salvo anche con la procedura di infrazione

Con l'Italia a rischio di procedura di infrazione, inoltre, si sono rincorsi i rumors su tagli non solo al reddito di cittadinanza, ma anche a quota 100. Anche in questo caso gli esponenti del Governo hanno smentito interventi sul sussidio e sul pensionamento anticipato, così come ad oggi l'Esecutivo continua a promettere che l'Iva non aumenterà

Lavoro reddito cittadinanza, a luglio le chiamate di Comuni e Centri per l'Impiego?

Sul reddito di cittadinanza, quantomeno per il prossimo pagamento, quello di giugno 2019, non ci saranno di conseguenza sorprese. Da luglio, invece, dovrebbero partire le prime chiamate da parte dei Comuni e dei Centri per l'Impiego per la sottoscrizione, rispettivamente, del Patto per l’inclusione sociale o del Patto per il lavoro.