L’assegno divorzile che viene erogato dall’ex coniuge, a titolo di mantenimento, influisce sull'importo mensile che è ottenibile con il reddito di cittadinanza. A riportarlo è il sito notizieora.it in risposta ai dubbi di una lettrice che prende il reddito di cittadinanza, ma che nello stesso tempo incassa pure l'assegno mensile di mantenimento che viene pagato dall'ex marito a seguito di divorzio.

Si chiama reddito, ma quello di cittadinanza è in verità un'integrazione

L'importo del reddito di cittadinanza scende, se si percepisce l'assegno di mantenimento, in quanto in realtà la misura, fortemente voluta dal MoVimento 5 Stelle, è un'integrazione rispetto alle entrate familiari complessive. E quindi si tiene conto, tra l'altro, di eventuali redditi da lavoro, del numero dei componenti del nucleo familiare, dell'eventuale assegno divorzile ed anche della casa se si vive in affitto o in un immobile di proprietà distinguendo pure il caso del pagamento o meno di un mutuo.