Il provvedimento sul reddito di cittadinanza e su quota 100 sulle pensioni, noto come 'Decretone', può ufficialmente passare alla Camera dei Deputati dopo che, tra bagarre, folklore e gilet, è arrivato il via libera da parte del Senato della Repubblica con 149 voti favorevoli, 110 no e quattro astenuti. 

Via libera del Senato al Decretone, l'Ue lo boccia



Il provvedimento è stato quindi approvato con un ampio margine di sicurezza da parte del Governo giallo-verde che va avanti sulle due misure che sono il cavallo di battaglia dell'M5S e della Lega. Ed il tutto mentre dall'Ue arriva l'ennesima bocciatura proprio sulle scelte presenti nella manovra e sullo stop alle riforme.