Chi prende il reddito di cittadinanza farebbe bene a controllare oggi, e subito, il saldo sulla carta Postepay. E questo perché, come peraltro riportato dal sito lettoquotidiano.it, per il mese di aprile del 2020 l'Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale, anziché pagare come al solito il 27, ha anticipato gli accrediti, ai legittimi beneficiari del reddito di cittadinanza, di qualche giorno.

Accredito reddito di cittadinanza aprile 2020 anticipato da Inps di qualche giorno

Nel dettaglio, rispetto ai mesi scorsi, l'Inps ha lavorato per l'accredito il reddito di cittadinanza già dall'inizio della corrente settimana al fine di permettere, dandone mandato a Poste Italiane, di ricaricare le card già prima del weekend.

Pagamento aprile reddito di cittadinanza, soldi già sulla Postepay

Non a caso già oggi, o al più domani, i soldi del reddito di cittadinanza 2020, relativamente al mese di aprile, saranno già disponibili. Il che significa che chi è in condizioni di estremo bisogno, anche a causa del lockdown per il coronavirus, potrà recarsi al supermercato a fare la spesa nelle prossime ore. Oppure per fare acquisti nelle farmacie, o per pagare l'affitto o la rata del mutuo.

Per controllare che i soldi del reddito di cittadinanza siano stati accreditati basta recarsi presso lo sportello Postamat di Poste Italiane più vicino. Ma per chi invece è prudente ed opta, restando a casa, per il canale online, il controllo via web si può fare dal sito Internet Inps muniti di codice PIN, oppure dal sito Internet ufficiale del reddito di cittadinanza con SPID.

Carta del reddito di cittadinanza, puoi anche prelevare cash

Ricordiamo infine che con la carta del reddito di cittadinanza, nei limiti del saldo presente, è possibile pure effettuare prelievi di denaro contante. Il limite ai prelievi è di 100 euro mensili ma aumenta in ragione del numero dei componenti del nucleo familiare, e precisamente in base alla scala di equivalenza come riportato qui.