"Mentre #quota100 è provato che stia restituendo dignità a tanti, e posti ai giovani, su reddito di cittadinanza... un conto è se crea lavoro, un conto è se lo toglie".

Reddito di cittadinanza, Salvini spara ancora: se toglie lavoro...

Lo ha detto questa mattina a Radio24 il vicepremier Matteo Salvini, lanciando così l'ennesima stoccata contro il provvedimento bandiera del M5S, e dunque agli ormai quasi "ex" alleati pentastellati, in una giornata decisiva per le sorti del governo di Giuseppe Conte. Con quest'ultimo che sarà oggi pomeriggio impegnato nelle "comunicazioni" al Senato in cui racconterà come è nata la crisi aperta dal leader leghista e rassegnerà poi con buone probabilità le proprie dimissioni ponendo fine all'esperienza gialloverde.

Reddito di cittadinanza: l'escalation di Salvini contro il sussidio

Le parole di Salvini nell'intervista, riprese in una serie di messaggi sul suo canale Twitter, rappresentano solo l'ultima di una serie di dichiarazioni poco morbide verso il neonato sussidio governativo da parte del numero uno del Carroccio, che nei giorni scorsi aveva già definito l'Rdc un provvedimento da ripensare se "non incentiva lavoro in più ma anzi lo disincentiva" e "se non crea lavoro ma crea lavoro nero".