La domanda per il reddito di emergenza, dal sito Internet Inps, si presenta solo ed esclusivamente online, ma ci sono tre opzioni possibili. La domanda per il Rem, infatti, si può presentare in proprio, dal portale dell'Istituto di Previdenza, oppure è possibile avvalersi dell'assistenza e del supporto di Caf e patronati che, comunque, inoltreranno in ogni caso l'istanza sempre attraverso il canale online.

Come presentare la domanda di reddito di emergenza in proprio senza andare al Caf

Per presentare in proprio la domanda di reddito di emergenza, occorre collegarsi a questa pagina web del sito dell'Inps, e poi cliccare su 'Accedi al servizio' con le credenziali. Per autenticarsi serve SPID o il PIN dispositivo Inps, oppure la CNS o la nuova carta di identità elettronica.

Reddito di emergenza requisiti e scadenza per la presentazione delle istanze

Il reddito di emergenza è come il reddito di cittadinanza con la differenza che non trattasi di un sussidio strutturale ma temporaneo, della durata di due mesi, con accesso nel rispetto di requisiti di residenza, economici e di compatibilità con altri sussidi percepiti in accordo con quanto mette in risalto proprio l'Inps in questa pagina web. La scadenza per la presentazione della domanda di reddito di emergenza è quella di martedì 30 giugno del 2020.

Pagamenti reddito di emergenza, 67mila domande già liquidate

Nei giorni scorsi, inoltre, l'Inps ha reso noto che è stato già disposto il pagamento per 67mila domande di reddito di emergenza, quelle presentate entro maggio 2020 che sono state in tutto poco più di 244 mila, delle quali 147 mila ancora in fase di istruttoria, e circa 39mila domande di reddito di emergenza che, invece, sono state respinte.