Ad oggi sono quasi 400.000 le domande di reddito di emergenza che sono arrivate all'Inps, e queste sono destinate ad aumentare in quanto i termini per la presentazione delle istanze di accesso al sussidio scadranno, salvo ulteriori proroghe, il 31 luglio del 2020.

L'esercito degli esclusi dal reddito di emergenza, a partire dai percettori di Rdc

Pur tuttavia il reddito di emergenza, introdotto a titolo transitorio come misura anti-Covid, non è accessibile non solo a chi percepisce il reddito di cittadinanza, ma pure a tanti lavoratori ed a tanti percettori di prestazioni pensionistiche come, peraltro, riporta il sito leggioggi.it.

Rem inaccessibile a tutti i titolari di pensione diretta o indiretta

Nel dettaglio, con la sola eccezione rappresentata da coloro che percepiscono l’assegno ordinario di invalidità, il reddito di emergenza è inaccessibile a tutti i titolari di pensione diretta o indiretta.

Fuorigioco pure i lavoratori, ecco quando

Stessa musica per i lavoratori in quanto dal reddito di emergenza sono esclusi tutti quelli che sono ...

'Titolari di un rapporto di lavoro dipendente la cui retribuzione lorda sia superiore alla soglia massima di reddito familiare, individuata in relazione alla composizione del nucleo' ...

... così come riportato dall'Inps nella brochure informativa sul Rem che si può visionare e scaricare cliccando qui.

Cause di esclusione dal reddito di emergenza, la lista è lunga

Quelle indicate, tra l'altro, sono solo alcune della cause di incompatibilità per l'accesso al reddito di emergenza in quanto la misura è stata pensata per chi, inoltre, non ha preso altri sussidi, bonus e indennità introdotte dal Governo prima con il Decreto Cura Italia, e poi con il Decreto Rilancio. Per esempio, sono esclusi dal reddito di emergenza pure tutti i percettori del bonus 600 euro.