Per controllare l'avvenuto pagamento della mensilità del reddito di emergenza basta loggarsi con le credenziali a questa pagina web dell'Inps, e poi cliccare su 'Gestione Domanda' e su 'Lista domande ed esiti' così come riporta il sito insindacabili.it.

Controllo prestazioni e pagamenti dal fascicolo previdenziale del cittadino

Dopo aver cliccato su 'Lista domande ed esiti' apparirà 'stato domanda REM' per il quale, anche se è riportato solo 'acquisita', non è detto che il pagamento del sussidio non sia già avvenuto con verifica dal 'fascicolo previdenziale del cittadino' cliccando qui e poi cliccando dal menù di sinistra su 'prestazioni e pagamenti'.

Come controllare i pagamenti del reddito di emergenza dal sito dell'Inps

Per l'autenticazione, dalla pagina web del sito Internet dell'Inps sopra indicata, è necessario il possesso del codice fiscale e del PIN rilasciato dall'Istituto di previdenza. Oppure in alternativa è possibile loggarsi in ogni caso se muniti di SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, della nuova CIE, la Carta di identità elettronica, oppure con la CNS, Carta Nazionale dei Servizi.

Importo Rem fino a massimi 840 euro per due mensilità

L'importo di Rem indicato sul sito dell'Inps ricordiamo che può variare da un minimo di 400 euro ad un massimo di 840 euro e sarà riconosciuto solo per due mensilità indipendentemente dal mese in corrispondenza del quale è stata presentata l'istanza, ovverosia a maggio, nel giugno scorso oppure entro il 31 luglio del 2020 che, salvo ulteriori proroghe, è l'ultimo giorno utile. Nel caso in cui l'importo del reddito di emergenza percepito fosse ritenuto inferiore alle attese, è possibile mettersi in contatto con l'Inps attraverso i recapiti presenti in questa pagina web.