Quella entrante sarà l'ultima settimana utile per chiedere e per ottenere il reddito di emergenza 2020, misura anti Covid che, a titolo temporaneo, è stata varata dal Governo italiano per aiutare pure tutte quelle famiglie in difficoltà economica che non hanno avuto accesso alle altre indennità istituite dall'Esecutivo prima con il Decreto Cura Italia, e poi con il Decreto Rilancio.

Domande Reddito di emergenza entro e non oltre il 31 luglio del 2020

Salvo proroghe, infatti, l'ultimo giorno utile per la presentazione della domanda di Rem - Reddito di emergenza, è quello di venerdì prossimo, 31 luglio del 2020, con la possibilità di presentare l'istanza in proprio, dal sito Internet dell'Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale.

Istanze Rem pure tramite Caf e patronati

Oppure avvalendosi dei servizi offerti dai patronati e dai Centri di assistenza fiscale (Caf) che provvederanno ad inoltrare la domanda di Rem sempre online per conto dei cittadini e delle famiglie in possesso dei requisiti di accesso al sussidio il cui importo, in base alla scala di equivalenza, varia da un minimo di 400 euro mensili ad un massimo di 840 euro mensili

Scadenza reddito di emergenza, la durata è di soli due mesi

Il reddito di emergenza potrà essere percepito solo per due mesi a meno che il Governo italiano, oltre ad una eventuale proroga, non decida nei prossimi giorni di intervenire estendendone la durata

Questo significa che, per le domande di reddito di emergenza presentate ed accolte a luglio 2020, i legittimi beneficiari prenderanno la prima mensilità del Rem ad agosto, in genere intorno al 15 del mese, e poi la seconda ed ultima nel prossimo mese di settembre del 2020. Per tutti i dettagli e le spiegazioni sul reddito di emergenza c'è online, in formato pdf, la brochure dell'Inps che si può visionare e scaricare cliccando qui.