Senza Isee 2020 in corso di validità non è possibile chiedere ed ottenere, grazie al Decreto agosto del Governo Conte II, il terzo assegno relativo al reddito di emergenza. A riportarlo ed a confermarlo è il sito insindacabili.it nel precisare, inoltre, che l'Indicatore della situazione economica equivalente deve essere non solo aggiornato, ma pure privo di errori e/o di omissioni.

Terzo assegno reddito di emergenza scadenza domanda e modalità di pagamento

Ad oggi ci sono ben due mesi a disposizione per presentare la domanda di reddito di emergenza grazie alla proroga varata con il Decreto agosto dal Governo italiano. L'ultimo giorno utile, infatti, è quello del 15 ottobre del 2020 con il pagamento del sussidio previsto direttamente sul conto corrente indicato dal beneficiario, oppure tramite bonifico domiciliato.

Requisiti di reddito per l'accesso alla terza rata, stavolta è maggio 2020 il mese di riferimento

Per quel che riguarda i requisiti di reddito da rispettare per ottenere la terza rata del Rem, inoltre, il sito insindacabili.it precisa altresì che il mese di riferimento stavolta non è aprile ma maggio 2020. Al riguardo, nel dettaglio, l'accesso al Rem è possibile, tra l'altro, se a maggio 2020 il valore del reddito familiare complessivo non supera quello dell'importo della mensilità da erogare.

Soglia Isee 2020 da rispettare per l'accesso al reddito di emergenza, è confermata a 15.000 euro 

Tra gli altri requisiti di accesso al reddito di emergenza, invece, resta confermata pure per la terza tranche la soglia Isee 2020 da rispettare. Nel dettaglio, la famiglia richiedente il Rem deve avere un Indicatore della situazione economica equivalente inferiore alla soglia dei 15.000 euro.