Con l'entrata in vigore per tutti gli esercenti, dall'1 gennaio del 2020, dello scontrino elettronico, in Italia è scattata la rivoluzione pure per i registratori di cassa. A fronte dell'obbligo di e-scontrino, è scattato infatti pure quello relativo all'adozione del registratore di cassa telematico comprandone uno nuovo oppure adeguando quello vecchio in accordo con quanto è stato riportato dal Corriere.it.





Registratore di cassa telematico per oltre due milioni di attività

Si tratta di una novità che ha interessato in Italia oltre 2 milioni di attività, ed in particolare tutti quei soggetti chiamati ad emettere ricevute fiscali includendo pure le partite Iva a forfait e nel regime dei minimi, i ristoratori, gli albergatori e gli artigiani.