Il modello di dichiarazione dei redditi 730 2020 si potrà presentare al Fisco entro e non oltre il prossimo 30 settembre, ma nulla vieta al contribuente di trasmetterlo all'Agenzia delle Entrate in largo anticipo specie quando si è a credito e, di conseguenza, a maturare sarà un rimborso Irpef.

Invio del modello 730 2020 per la richiesta del credito Irpef, come fare

Per esempio, anziché attendere settembre chi è certo di maturare un credito Irpef potrebbe inviare al Fisco la dichiarazione 730 utilizzando i canali online messi a disposizione dall'Agenzia delle Entrate. E questo al fine di poter ottenere il rimborso fiscale, caricato sulla busta paga, già nel prossimo mese di luglio del 2020.

Come trasmettere all'Agenzia delle Entrate la dichiarazione dei redditi per via telematica

Al fine di trasmettere all'Agenzia delle Entrate il modello di dichiarazione dei redditi per via telematica basta andare sul sito Internet della precompilata che, dallo scorso 5 maggio del 2020, è accessibile per la consultazione.

Dallo scorso 14 maggio, inoltre, il 730 2020 precompilato si può accettare, modificare e inviare al Fisco tramite l'apposita applicazione web. E' possibile loggarsi al sito con SPID, ma anche con altre modalità, dal PIN dispositivo Inps a Fisconline, e passando per la Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Le alternative offline al rimborso Irpef modello 730 2020: Caf e commercialista

Le alternative offline al rimborso Irpef tramite il modello di dichiarazione dei redditi 730 2020, rispetto all'invio in proprio della dichiarazione dei redditi, sono rappresentati dal proprio commercialista di fiducia e dai Centri di assistenza fiscale (Caf) presentandosi con tutta la documentazione necessaria e possibilmente, prima di recarsi in sede, telefonando e fissando un appuntamento.