Con l'ultimissimo decreto del Governo, che contro il coronavirus ha sostanzialmente messo in quarantena l'intera Lombardia ed altre 14 province, molti italiani, volenti o nolenti, saranno costretti a rinviare i viaggi, dagli spostamenti in treno ai voli aerei e passando per i viaggi organizzati.

Disdetta pacchetti turistici prima della partenza, recesso senza costi è possibile

Vediamo allora, per chi ha già acquistato i biglietti, in che modo è possibile ottenere il rimborso in accordo con quanto riporta il sito gazzettadelsud.it. Nel dettaglio, per i pacchetti turistici già acquistati, prima della data di partenza è possibile avvalersi del diritto di recesso senza spese, e comunque senza indennizzi aggiuntivi, rivolgendosi al tour operator o all'agenzia di viaggi dove il pacchetto è stato prenotato ed acquistato. Questo è quanto infatti fa presente la Confconsumatori citando le norme contenute nel Codice del Turismo.

Rimborso voli aerei, rinuncia da comunicare il prima possibile

Comunicandola il prima possibile, pure per la rinuncia ai voli aerei è possibile ottenere il rimborso integrale del biglietto per 'impossibilità sopravvenuta' così come indicato nel Codice Civile in corrispondenza dell'articolo numero 1463

Inoltre, pure l'articolo 945 del Codice della Navigazione recita che il  vettore restituisce il prezzo, a fronte della risoluzione del contratto, nel caso in cui la partenza del passeggero sia impedita per cause a lui non imputabili. Il sito sostariffe.it, inoltre, ricorda che per i voli aerei, al posto del rimborso, il passeggero senza costi aggiuntivi può anche optare per il cambio della data di partenza.

Biglietto treni, rimborso con Trenitalia ed Italo

Per quel che riguarda invece il rimborso dei biglietti del treno, e le relative modalità, la pagina web di riferimento è questa, ovverosia quella di Trenitalia. Mentre per avere informazioni sul rimborso biglietto treni Italo basta cliccare qui.