A Piazza Affari la seduta odierna prosegue in buon rialzo per i titoli del risparmio gestito, con Azimut e Banca Generali in ascesa entrambi di circa due punti percentuali, seguiti a distanza da FinecoBank che si accontenta di un progresso dello 0,29%.

Tra i titoli a minore capitalizzazione riescono a fare bene Banca Mediolanum e Anima Holding, che si apprezzano rispettivamente dello 0,86% e dell'1,08%.

Azimut alla prova dei conti l'8 maggio: la preview dei broker

I protagonisti del risparmio gestito sono tornati sotto i riflettori delle banche d'affari, in vista dei risultati del primo trimestre che saranno diffusi nella prima decade di maggio.

Per Azimut l'appuntamento è fissato per l'8 maggio e gli analisti di Banca Akros si aspettano un impatto positivo dai conti dei primi tre mesi dell'anno. Le attese sono per un utile netto di circa 86 milioni di euro e ancor prima di conoscere i dati ufficiali Banca Akros ha migliorato le stime sull'utile netto 2019-2020, alzandole in media del 20%.

Confermata la view bullish su Azimut che secondo gli analisti è da accumulare in portafoglio, con un prezzo obiettivo alzato nei giorni scorsi da 15,5 a 18,5 euro.

A puntare sul titolo è anche Kepler Chevreux che mantiene invariato il rating "buy", con un target price a 18 euro.
Il broker si aspetta che nel primo trimestre l'utile netto di Azimut, visto in rialzo a 90 milioni di euro rispetto ai 26 milioni dello scorso anno, sia stato sostenuto dal nuovo pricing e dalle forti commissioni di performance.

FinecoBank: analisti cauti in attesa della trimestrale