Ci sono ancora poche ore a disposizione dei contribuenti italiani per aderire alla cosiddetta pace fiscale, ovvero la nuova tornata di rottamazioni (Ter) delle cartelle esattoriali disposta dal decreto fiscale nello scorso autunno e il cosiddetto "saldo e stralcio" inaugurato con l'ultima manovra finanziaria.

Rottamazione ter e saldo e stralcio: domani scadono i termini

Il termine per presentare la domanda, da effettuare presso gli uffici dell'Agenzia delle Entrate o in alternativa anche online, scadrà infatti domani, martedì 30 aprile, anche se diverse associazioni di categoria hanno già chiesto al governo una proroga di almeno un mese per fronteggiare i disagi creati dalle lunghe code agli sportelli, e di cui continua ad arrivare notizia ancora questa mattina.



Pace fiscale: i commercialisti chiedono una proroga

Nei giorni scorsi, il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti (Cndcec) aveva già scritto al MEF e all’Agenzia delle Entrate per chiedere un rinvio della definizione agevolata, per andare incontro ai problemi creati dall'alto numero di adesioni negli ultimi giorni e dai ritardi nelle risposte da parte di alcuni uffici.