A Piazza Affari la seduta odierna prosegue in calo per l'indice Ftse Mib che arretra di poco meno di mezzo punto percentuale, mostrando una maggiore debolezza relativa rispetto agli altri indici europei.

Saipem svetta sul Ftse Mib con un rally di oltre il 3%

Non mancano le blue chips capaci di muoversi in controtendenza e a spiccare in particolare oggi è Saipem che conquista il primo posto nel paniere del Ftse Mib.

Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di giovedì scorso con un calo di mezzo punto percentuale, oggi spicca il volo e negli ultimi minuti viene fotografato a 4,825 euro, con un rally del 3,39%, alimentato da elevati volumi di scambio.

Fino a questo momento sono transitate sul mercato oltre 9,6 milioni di azioni, già al di sopra della media degli ultimi 30 giorni pari a circa 8,3 milioni di pezzi.

Saipem spinto in alto dalla corsa del petrolio

Saipem si sintonizza con l'ottima intonazione del settore oil, sulla scia del rialzo del petrolio che ieri ha guadagnato circa due punti e mezzo percentuali, fermandosi a 65,66 dollari.

Questa mattina l'oro nero si è spinto ancora in avanti, arrivando a toccare un massimo a 66,18 dollari, salvo poi ritracciare e presentarsi ora a ridosso dei valori del close di ieri, sui massimi degli ultimi sei mesi.

L'impennata del petrolio è avvenuta in seguito all'annuncio arrivato da Washington che dal 2 maggio prossimo non rinnoverà le esenzioni concesse a diversi Paesi, tra cui l'italia, relative alle sanzioni per le importazioni di petrolio dall'Iran.