Dando uno sguardo al di fuori del paniere del Ftse Mib, spicca senza dubbio oggi la brillante performance di Salini Impregilo che mette a segno la migliore performance nel Ftse Mid Cap.

Salini Impregilo in rally con volumi boom, al top di settembre 2018

Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di ieri con un progresso di quasi un punto percentuale, quest'oggi sale per la terza seduta consecutiva, mettendo a segno un rally particolarmente robusto.

Negli ultimi minuti Salini Impregilo viene fotografato a 2,278 euro, sui massimi da settore dello scorso anno, con un rialzo dell'8,17%, alimentato da forti volumi di scambio, visto che fino ad ora sono transitate sul mercato oltre 5,3 milioni di azioni, più del triplo della media degli ultimi 30 giorni pari a circa 1,5 milioni di pezzi.

Salini Impregilo firma maxi contratto in Australia

A mettere le ali a Salini Impregilo contribuisce la notizia diffusa questa mattina prima dell'apertura di Piazza Affari. La società eseguirà il più grande progetto mai realizzato in Australia nel settore idroelettrico, visto che ha firmato un contratto da 5,1 miliardi di dollari australiani, pari a poco più di 3,2 miliardi di euro, per la realizzazione dei lavori di ingegneria civile e elettromeccanica di Snowy 2.0.

Salini Impregilo è la capogruppo della joint-venture Future Generation, con una quota maggioritaria combinata del 65%, pari a 3,315 dollari australiani, raggiunta insieme alla la controllata statunitense Lane, mentre la rimanente quota del 35% è in capo all'australiana Clough.

Il progetto Snowy 2.0 prevede la realizzazione di una ulteriore rete di impianti idroelettrici nell'ambito del Snowy Mountains Hydro-electric Scheme, a supporto del piano di sviluppo per le energie rinnovabili su cui il paese sta investendo.