Possibile sparizione delle detrazioni per i contribuenti che dichiarano redditi superiori a una certa soglia, da un lato. Ma dall'altro anche nuove forme di sconti sulle tasse per chi decide di pagare beni e servizi con carte di credito o bancomat, ad esempio dal parrucchiere o al ristorante. E ancora, da non escludere: una complessiva revisione nel segno della lotta al contante di tutto il sistema dei bonus fiscali  di cui i contribuenti usufruiscono per ridurre il peso dell'Irpef. 

Sconti e bonus fiscali a chi paga con la carta: ecco cosa cambia

In attesa del Consiglio dei Ministri per il via libera alla manovra 2020, previsto inizialmente per ieri ma rimandato a stasera alle 21, sono queste alcune delle misure in tema di tax expenditures e incentivi ai pagamenti cashless candidate ad entrare, secondo le ultime ricostruzioni di stampa, nella griglia della nuova legge di bilancio. Vediamo quindi nel dettaglio quali sono le novità, cosa cambia con i bonus e sconti fiscali in preparazione, e come soprattutto, per quel che se ne sa finora, essi incideranno sulle tasche degli italiani. (Premere il tasto in basso a destra per continuare la lettura)