Richard Schmidt, Head of Absolute Return e co-gestore di DWS Concept DJE Responsible Invest e Julian Müller, MBA, Head of Sales Institutional Clients, DJE Kapital AG, spiegano che si tratti dei diritti umani, di una corporate governance responsabile o della protezione dell’ambiente – il tema della sostenibilità è uscito dalla sua nicchia ormai da tempo e si è affermato come dirimente in diverse aree chiave dell’economia e della vita dei cittadini. Anche la domanda di investimenti orientati alla sostenibilità è in crescita. Quello degli investimenti green è un megatrend globale che continuerà ad assumere sempre più importanza. Nei prossimi 10-25 anni si deciderà se il nostro pianeta continuerà ad essere il luogo vivibile a cui Richard Schmidt e Julian Müller sono abituati o se le generazioni future dovranno fronteggiare condizioni molto peggiori. Questa sfida sta cambiando anche il modo in cui Richard Schmidt e Julian Müller investono il denaro.

Lo stimolo verde attraverso gli investimenti

In un investimento corretto vi è un’enorme “leva verde” per ogni investitore. Questo poiché l’ammontare di risparmio di CO2 reso possibile attraverso gli investimenti verdi è di gran lunga superiore a quello consentito dalla gran parte dei potenziali risparmi (più piccoli) derivanti dalle azioni della vita quotidiana. Ad esempio, investendo €25mila in DWS Concept DJE Responsible Invest (ISIN LU0185172052), questo si tradurrebbe in un risparmio di CO2 di 750kg rispetto a un investimento standard in indici non sostenibili. Si tratta dell’equivalente del consumo di 250 litri di carburante o di 5mila km di guida di un’auto diesel di fascia media. In altre parole, chiedersi se allestire un albero di Natale vero o artificiale è, ad esempio, molto meno importante, dal punto di vista ecologico, rispetto a un investimento sostenibile e redditizio.