Spread e BTP spaventati dalle parole di Salvini

A gettare ulteriore benzina sul fuoco sono state poi le dichiarazioni di ieri di Matteo Salvini, il quale ha affermato che il Governo è pronto a superare il tetto UE del 3% nel rapporto deficit/PIL, per dimezzare il tasso di disoccupazione in Italia.

Le dichiarazioni del vice premier hanno avuto effetti anche sul rendimento dei titoli a più breve scadenza che, al pari di quanto accaduto nei mesi scorsi, sono stati più vulnerabili alle turbolenze politiche, diversamente dal decennale che risente maggiormente del peggioramento delle prospettive di crescita.

Spread: timori su possibile caduta Governo dopo elezioni UE

Come evidenziato da Giuseppe Sersale, strategist di Anthilia Capital Partners, le dichiarazioni di Salvini impediscono allo spread BTP-Bund di beneficiare del sentiment positivo.

L'esperto avverte che se la campagna per le elezioni europee continuerà a toccare questi temi, gli asset italiani dovranno fare i conti con un ostacolo in più.

Indubbiamente la politica avrà un peso non indifferente sui spread e BTP nelle prossime settimane, complici anche i timori di un peggioramento all'interno del Governo.

In quest'ottica diversi addetti ai lavori credono che l'appuntamento elettorale di fine mese in Europa possa rappresentare una sorta di cartina al tornasole per determinare o meno un possibile crollo dell'esecutivo.

BTP: SG vede un rally in caso di crollo del Governo

Secondo gli esperti di UBP gli investitori si interrogano su quanto a lungo possa reggere l'attuale coalizione. L'idea è che il consenso crescente conquistato dalla Lega possa indurre il vice premier Salvini a cercare elezioni anticipate.