La nuova stima è ancor più lontana dalle attese della comunità finanziaria che punta su un giro d'affari superiore a 91 miliardi di dollari.
Il CEO di Apple ha spiegato che la revisione delle stime è da imputare principalmente alla frenata economica in Cina, dichiarando che la maggior parte dei mancati ricavi è da attribuire alle vendite di iPhone, Mac e iPad nel Paese asiatico.

Nella lettera inviata agli investitori si legge infatti che "Il clima di crescente incertezza che ha pesato sui mercati finanziari ha avuto effetti che sembrano aver raggiunto anche i consumatori, con il traffico verso i nostri negozi al dettaglio e i nostri partner distributivi in Cina in calo con il progredire del trimestre".

Non ha aiutato peraltro il rialzo del dollaro che ha avuto un impatto negativo del 2% sulla flessione delle vendite negli ultimi tre mesi del 2018, con i consumatori che hanno deciso di mantenere più a lungo i loro modelli più vecchi.

Vorresti capire in che modo muoverti su un titolo in caduta libera come STM?

Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com