Incurante dell'andamento negativo del Ftse Mib, che dopo aver tentato un nuovo attacco ad area 20.000 è tornato indietro, STM continua a muoversi lungo la via di guadagni, dando un seguito al rally partito a inizio settimana.

STM estende il rally partito lunedì

Dopo aver messo a segno un progresso di oltre il 5% lunedì scorso, ieri il titolo è salito ci rica un punto percentuale e oggi sta proponendo un copione simile.

STM negli ultimi minuti viene fotografato a 26,85 euro, con un vantaggio dello 0,94%, dopo aver toccato un top intraday a 27,13 euro, con oltre 1,8 milioni di azioni transitate sul mercato fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 3,5 milioni di pezzi.

STM: spunti dalla prima giornata del Capital Market Day

Il titolo resta sotto i riflettori e guadagna ancora terreno dopo che ieri STM ha tenuto la prima giornata del capital market day focalizzata sul segmento MDG, microcontrollori e digitale, guidato da Claude Dardanne.

Le prossime presentazioni si terranno il 6 novembre su automotive e discreti di potenza, il 20 novembre su analogici, mems & sensori e il 9 dicembre sul modello finanziario target.

Il CEO Chery ha aperto la sessione confermando che la strategia di prodotto rimane focalizzata a servire i tre megatrends della smart mobility, energy efficiency e IoT/5G e che l’ambizione rimane quello di diventare nel medio periodo una società da 12 miliardi di dollari di vendite.

Secondo gli analisti di Equita SIM l’orizzonte temporale verrà dettagliato in occasione dell'ultimo incontro del capital market day, ossia il 9 dicembre.

La divisione MDG ha riportato vendite pari a 2,6 miliardi di dollari nel 2019, il 28% dell'intero gruppo, ed include microcontrollori (mcu) general purpose e secure, memorie e componenti per radio frequenza.

Nel segmento dei mcu general purpose STM ha costantemente migliorato la quota di mercato passando dal numero 11 nel 2009 al numero 2 nel 2019 e l’ambizione è quella di sorpassare stabilmente il leader Microchip.

La società italo-francese ha deciso poi di servire interamente il mercato dell’embedded processing, atteso in crescita del 5,4%, affiancando alle mcu anche la produzione di microprocessori.

Le mcu secure dovrebbero trovare rinnovata crescita dall’utilizzo delle e-sim e dai pagamenti contactless che sono basati su tecnologia nfc.

Un’altra area di particolare interesse è quella legata ai moduli frontali di radio frequenza 5G dove STM mira a fornire componenti per supportare lo sviluppo dell’IoT

STM: il commento di Equita SIM

Nel complesso gli analisti di Equita SIM ritengono che la presentazione sia coerente con le loro attese di crescita del fatturato MDG nel periodo 2020-2023 pari a +9%, ossia circa 1,5 volte il mercato di riferimento grazie ad ulteriore aumento di quote di mercato nelle mcu, alla introduzione delle mpu e allo sviluppo dei prodotti rf per 5G.

La SIM milanese non cambia idea su STM e ribadisce la raccomandazione "hold", con un prezzo obiettivo a 28 euro.

STM piace a Kepler Cheuvreux e Deutsche Bank

Bullish la strategia di Kepler Cheuvreux che oggi ha reiterato il rating "buy", con un target price a 30 euro.

Commentando la prima giornata del capital markets day, gli analisti definiscono positivo il feedback, evidenziando che l'outlook per l'MGD resta alquanto interessante.

Bullish anche la view di Deutsche Bank che al pari di Kepler Cheuvreux assegna a STM una raccomandazione "buy", con un fair value a 33 euro.

La banca tedesca ritiene che la società italo-francese sia sulla strada giusta per diventare un player dominante nei microcontroller a livello globale.

STM: per Liberum può salire fino a 35 euro

Infine, a scommettere con convinzione su STM è Liberum che da una parte ribadisce il rating "buy" e dall'altra il prezzo obiettivo a 35 euro, valore che implica un potenziale di upside di circa il 30% dalle quotazioni correnti a Piazza Affari.

Gli analisti, dopo la presentazione di ieri, richiamano l'attenzione sul fatto che si conferma robusto l'outlook per il business MDG di STM non solo nel breve termine, ma anche nel lungo periodo.