A Piazza Affari non si ferma la corsa al rialzo di STM che anche oggi si è reso protagonista di un poderoso rally.
Dopo aver chiuso la sessione di ieri con un progresso di quasi il 3%, il titolo oggi è riuscito a fare ancora meglio.

STM il rally continua. Rialzo di quasi il 22% in 4 sedute

A fine giornata infatti STM si è fermato a 22,17 euro, con un rialzo del 4,58% e quasi 3,9 milioni di azioni scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 6 milioni di pezzi.

Questa settimana più breve del solito, vista la chiusura di domani di Piazza Affari per le festività di Pasqua, è stata archiviata da STM con un poderoso rialzo del 21,85%.

Il titolo evidenzia una decisa sovraperformance rispetto al Ftse Mib, basti pensare che ha già recuperato più della metà delle perdite accusate durante il recente crollo.

STM: recuperato oltre il 60% del crollo

Dal top di periodo del 14 febbraio a 29,44 euro, STM è affondato fino ad un minimo a 13,7 euro lo scorso 19 marzo, con un ribasso di oltre il 53%, ma dal bottom appena indicato ha già messo a segno un rialzo di quasi il 62%.

STM sta beneficiando sicuramente delle indicazioni positive arrivate dal Nasdaq Composite che con la seduta odierna si lascia alle spalle una settimana tutta in salita.

Il titolo quest'oggi non si è lasciato condizionare in alcun modo da un report diffuso da Banca Akros, nel quale gli analisti hanno confermato la loro view cauta.

STM: Banca Akros resta cauta e taglia target price e stime

Nel dettaglio gli esperti hanno ribadito la raccomandazione "neutral" su STM, con un prezzo obiettivo rivisto al ribasso da 26 a 22 euro, valore già superato leggermente dalle quotazioni odierne del titolo.

La revisione della valutazione è da ricondurre ad un intervento al ribasso sulle stime, deciso per includere l'impatto del coronavirus sul business.

Banca Akros ritiene che già i conti del primo trimestre metteranno in luce alcune effetti sulla catena di fornitura per via del lockdown in Cina da inizio febbraio.

STM: primi effetti del coronavirus sui conti del 1° trimestre

Da ricordare che in questo stesso mese la domanda è stata condizionata negativamente dalla chiusura dei negozi e delle fabbriche in Asia. basti pensare che alcune stime indicano per febbraio un calo delle vendite globali di smartphone nell'ordine di quasi il 40%.

Anche alla luce di ciò gli analisti di Banca Akros hanno deciso di rivedere le loro previsioni sui conti di STM.
Per il 2020 le stime sull'utile netto sono state tagliate del 40%, mentre quelle riferite ai ricavi sono state ridotte del 13% e le previsioni sull'Ebitda nella misura del 38%.

STM: per gli analisti i trend sottostanti restano intatti

Banca Akros però evidenzia che i trend sottostanti positivi nella digitalizzazione, l'aumento della componente elettronica nelle auto, l'internet of things sono intatti e stanno solo soffrendo di un'interruzione momentanea.

Del resto proprio la crisi che stiamo vivendo sta dimostrando chiaramente quanto sia vitale l'infrastruttura digitale e della comunicazione.

Anche in ragione di ciò gli analisti si aspettano in seguito un rimbalzo rilevante, con una crescita cumulate del 20% tra il 2021 e il 2022.

Infine, Banca Akros ritiene che non ci sia alcun rischio di liquidità per STM che ha un bilancio solido, con una cassa netta positiva di 0,67 miliardi di dollari.