In una giornata in cui Piazza Affari mostra ancora debolezza, discostandosi dall'andamento positivo delle altre Borse europee, spicca ancora di più tra le blue chip la buona performance di STM che si conferma sui massimi da inizio settembre 2018.

STM in vetta al Ftse Mib dopo il netto calo della vigilia

Il titolo dopo aver ceduto ieri quasi il 3% in seguito alla diffusione della trimestrale, vive una seduta all'insegna del riscatto oggi, confermandosi in territorio ampiamente positivo e in etta controtendenza rispetto al Ftse Mib.

Negli ultimi minuti STM passa di mano a 17,5 euro, con un rialzo del 2,4% a ridosso dei massimi intraday e oltre 2,5 milioni di azioni transitate sul mercato fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 4,9 milioni di pezzi.

STM: buone e cattive notizie da Intel

Diversi sono i motivi che alimentano lo shopping su STM, a partire dalle buone notizie arrivate ieri dopo la chiusura di Wall Street da Intel che ha diffuso i conti del secondo trimestre, con utili e ricavi in calo, ma sopra le previsioni del mercato.

Sempre ieri a mercati chiusi, la stessa Intel ha formalizzato la cessione del business dei modem per smartphone ad Apple per 1 miliardo di dollari.

Secondo gli analisti di Equita SIM la notizia è potenzialmente negativa per la supply chain, inclusa STM, in quanto indice della volontà di maggiore internalizzazione della IP tecnologica, che potrebbe anche allargarsi in futuro ad altre componenti.

STM: Equita aggiorna stime dopo i conti, ma resta cauta