Dopo buona parte della giornata in rosso, le borse europee hanno chiuso l'ultima seduta prima delle festività in frazionale rialzo.

La situazione sui mercati

Come si legge infatti nel close, il Cac40 si è accontentato di un frazionale progresso dello 0,04%, preceduto dal Ftse100 e dal Dax30 che hanno guadagnato rispettivamente lo 0,14% e lo 0,21%. Diverso lo scenario se ci si sposta a Piazza Affari dove il Ftse Mib ha terminato gli scambi a 18.397 punti, con un ribasso dello 0,97%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 18.483 e un minimo a 18.280 punti. Pesante il bilancio settimanale visto che nelle ultime cinque sedute l'indice delle blue chips ha ceduto il 2,71% rispetto al close del venerdì precedente.

Da parte sua Wall Street ha visto anche la vigilia di Natale all'insegna del rosso diffuso. Al suono della campanella, infatti, il Dow Jones ha registrato un -2,91% (21.792,20 punti) l'S&P 500 -2,71% (2.351,10 punti), il Nasdaq Composite, -2,21% (6.192,92 punti) e il Russell 2000, -1,95% (1.266,93 punti).

Tra i numerosi dati macro si segnalano: