Per John Williams, Presidente della Federal Reserve di New York, nonché vicepresidente e membro con diritto di voto del Federal Open Market Committee (FOMC), il braccio di politica monetaria della banca centrale americana, i tassi d'interesse negli Stati Uniti hanno raggiunto un livello da considerarsi adeguato per l'economia, e non dovrebbe quindi essere necessario alzarli ancora a meno di un'improvvisa accelerazione della crescita o dell'inflazione.



Fed, Williams: tassi al livello neutrale. Non servono rialzi ora

In un'intervista esclusiva rilasciata ieri all'agenzia Reuters, a poche ore dalla pubblicazione delle minute del meeting FED del gennaio scorso (stasera intorno alle 20 ora italiana), Williams ha detto di ritenere che la politica monetaria statunitense sia ormai "dove deve essere", ossia "vicina al livello che io considero corrispondente a dei tassi d'interesse neutrali", in un contesto contrassegnato da una stabilizzazione della crescita e della disoccupazione e da un'inflazione leggermente inferiore alle previsioni.