A Piazza Affari l'attenzione resta alta su Telecom Italia che già ieri ha vissuto una seduta da protagonista, archiviando le contrattazioni con un rally di quasi quattro punti percentuali. Gli acquisti sono proseguiti anche oggi visto che il titolo ha terminato gli scambi a 0,8575 euro, con un progresso dell'1,66% e oltre 117 milioni di azioni trattate, ben oltre la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 85 milioni di pezzi.

Il Cda approva l'uscita di Cattaneo: partnership con Canal Plus

Telecom Italia si è spinto in avanti dopo che ieri in serata il Cda della società ha approvato l'uscita dell'Ad Flavio Cattaneo, con effetto dal 28 luglio, al quale verrà riconosciuta una buonuscita di 25 milioni di euro. In consiglio la delibera è passata con 9 voti favorevoli, quelli della lista Vivendi e con 5 contrari, riferiti alla lista fondi.

Il Cda ha inoltre dato avvio al piano di successione dell'AD che con il presidio del Comitato nomine e Remunerazione, sarà oggetto di ulteriori determinazioni nella riunione convocata per giovedì per esaminare i risultati del primo semestre di Telecom Italia.

Il Baord di quest'ultimo sarebbe stato inoltre informato della proposta di partnership con Canal Plus per l’acquisizione di diritti TV e la produzione di serie e film.
Secondo gli analisti di Equita SIM, man mano che cresce la copertura in fibra, che copre attualmente circa il 70% della popolazione in Italia per arrivare a circa il 99% nel 2019, è sensato che Telecom Italia cominci a preoccuparsi ai contenuti di TIM Vision o altre proposte.

Improbabile per ora lo spin-off della rete