Furia francese e ritirata spagnola oggi per Telecom Italia che, reduce da un rally del 3% ieri, ha provato oggi ad allungare il passo per la terza seduta di fila, fallendo però nel suo intento.

Telecom Italia in controtendenza rispeto al Ftse Mib

Il titolo infatti, sulla scia dell'euforia iniziale mostrata da Piazza Affari, ha imboccato la via dei guadagni ed è arrivato a toccare un top intraday a 0,408 euro, con un rally di circa il 3%.

Da questo massimo si è avuto però un progressivo ripiegamento che ha visto Telecom Italia terminare gli scambi in controtendenza rispetto al rialzo conquistato nel finale dal Ftse Mib.

A fine giornata il titolo si è fermato a 0,3868 euro, con una flessione del 2,32% e oltre 164 milioni di azioni scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 107 milioni di pezzi.

Telecom Italia: Elliott ha ridotto la sua quota

Telecom Italia oggi è finito sotto i riflettori dopo che ieri la Consob ha reso noto che lo scorso 18 marzo Elliott ha ridosso la sua quota nel gruppo telefonico, scendendo dal 9,722% al 6,976%.

Milano finanza ricorda che, come noto, Come noto, il fondo americano aveva da tempo messo al sicuro il suo investimento attraverso strumenti finanziari, motivo per cui da quanto risulta la società non avrebbe registrato minusvalenze sulla cessione.

Secondo il Sole 24 Ore, la riduzione è legata alle più ampie azioni di portafoglio del fondo hedge in risposta alla crisi e alla volatilità dei mercati e non sarebbero attese ulteriori riduzioni.

Il fondo avrebbe ribadito la piena fiducia nel management di Telecom Italia e al momento non risultano nuove posizioni sul titolo superiori all’1%, la nuova soglia di rilevanza imposta da Consob.

Telecom Italia: gli analisti commentano la mossa di Elliott

Gli analisti di Banca IMI non si aspettano cambiamenti materiali nella governance di Telecom Italia in seguito alla riduzione della quota da parte di Elliott.

Questo a patto che il fondo non decida di tagliare ulteriormente la sua partecipazione prima dell'assemblea dell'ex monopolista in agenda tra meno di un mese e precisamente il 23 aprile prossimo.

In attesa di novità Banca IMI mantiene una view positiva su Telecom Italia, con una raccomandazione "buy" e un prezzo obiettivo a 0,62 euro.

A scommettere sul titolo è anche Banca Akros che oggi ha rinnovato l'invito ad acquistare, con un target price a 0,77 euro.

Con riferimento alla mossa di Elliott, gli analisti non vedono significative implicazioni o cambiamenti potenziali di breve nella governance di Telecom Italia.

Banca Akros continua a guardare con favore al titolo e in generale al settore delle telecomunicazioni che secondo gli analisti è un porto sicuro, essendo una infrastruttura cruciale in questo contesto.

Telecom Italia: confermata strategicità rete tlc. L'intervista all'AD

La strategicità della rete tlc è stata uno dei temi su cui si è focalizzata un'intervista all'AD di Telecom Italia, riportata dal Corriere della Sera, che ha riguardato anche la necessità di fornire banda adeguata a tutto il Paese e le iniziative del gruppo a supporto dell’emergenza.

Gli analisti di Equita SIM segnalano alcuni spunti chiave, evidenziando che il traffico di Telecom Italia è cresciuto del 100% sul fisso e del 30% sul mobile, con un picco registrato il 14-15 marzo.
La rete ha retto, anche grazie agli interventi realizzati fin da febbraio.

Il traffico domestico cresce principalmente per applicazioni come Netflix, YouTube e gaming, ricordando che da oggi sarà lanciato Disney+.

Le corporate invece chiedono banda, cybersecurity e consulenza per strutturare lo smart working

La crisi avrà probabilmente impatti permanenti sul modo di vivere e di operare delle persone, che per esempio hanno preso confidenza con l’utilizzo del canale online per gli acquisti, ma anche delle aziende, che utilizzeranno maggiormente lo smart working e accelereranno sul processo di digitalizzazione.

Telecom Italia: focus di Equita sull'intervista al CEO

Equita SIM segnala che dall’intervista emergono elementi interessanti a supporto del business nel breve, non solo connettività, ma anche consulenza nei processi di digitalizzazione e di cybersecurity, a beneficio quindi sia di Telecom Italia che di altre aziende che operano in questo settore.

Inoltre implicitamente si sottolinea la strategicità della rete e l’opportunità di accelerare la copertura ultrabroadband grazie a TIM, a supporto del progetto dell’operatore unico.

Confermata così la view positiva su Telecom Italia che per Equita SIM merita una raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 0,52 euro.