In linea con quanto accaduto per il Ftse Mib che, dopo aver vissuto la mattinata in positivo ha cambiato direzione di marcia a partire dal primo pomeriggio, anche per Telecom Italia si è assistito ad un movimento simile.

Telecom Italia: fallisce il tentstivo di recupero

Il titolo, reduce da tre sedute consecutive in ribasso, dopo aver chiuso quella di ieri con un calo di quasi un punto e mezzo percentuale, oggi ha provato a dare vita ad un rimbalzo, fallendo però nel suo intento.

Dopo aver toccato un top intraday a 0,5064 euro, con un rialzo di oltre l'1%, Telecom Italia si è mosso a passo di gambero, azzerando il vantaggio iniziale e scivolando in territorio negativo.

Negli ultimi minuti il titolo viene fotografato a 0,4972 euro, con una flessione dello 0,44% e oltre 55 milioni di azioni trattate fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 70 milioni di pezzi.  

Telecom Italia: AD soddisfatto dei conti 2019. Focus su debito

Telecom Italia aveva inizialmente guadagnato terreno all'indomani delle dichiarazioni rilasciate dal CEO, Luigi Gubitosi, in occasione del convegno organizzato da Asati sull'ex monopolista e sulla rete unica.

Il manager ha espresso soddisfazione per i risultati del 2019, in particolare sul fronte del deleverage, dichiarando che il problema dell'elevato debito di Telecom Italia sarà risolto entro il prossimo anno.  

Nel corso del 2020 è attesa una riduzione, per la prima volta, in maniera significativa rispetto agli ultimi anni su base ordinaria.

Un processo che dovrà proseguire perchè l'obiettivo, ha rimarcato Gubitosi, è continuare a contenere il debito che impedisce a Telecom Italia di essere normale come le altre aziende.