Sulla scia della buona intonazione di Piazza Affari, dove il Ftse Mib allunga il passo anche oggi e si conferma il migliore in Europa al momento, con un vantaggio di circa mezzo punto percentuale, guadagna terreno anche Telecom Italia.

Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di ieri con un progresso dello 0,57%, ha mostrato una brevissima incertezza nelle battute iniziali, per poi posizionarsi al di sopra della parità.

Negli ultimi minuti Telecom Italia passa di mano a 0,4964 euro, con un rialzo dello 0,3% e oltre 7,6 milioni di azioni trattate fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a quasi 86 milioni di pezzi.

Telecom Italia: Moody's conferma rating, ma taglia outlook a negativo

Telecom Italia riesce a guadagnare terreno malgrado le cattive notizie arrivate da Moody's che nelle ultime ore ha deciso di confermato il rating del gruppo al livello "Ba1", tagliando però l'outlook da "stabile" a "negativo".

Quest'ultima mossa è da ricondurre all'aspettativa degli analisti che Telecom Italia continuerà ad operare in un ambiente molto competitivo e con una leva finanziaria sostenta, malgrado il forte impegno del management a ridurre il debito.

Moody's prevede che la leva di Telecom Italia si mantenga oltre i livelli di tolleranza per la sua categoria di rating per i prossimi 24 mesi.

Gli analisti stimano che il rapporto tra debito netto ed Ebitda resterà vicino a 4 volte nel 2019, per poi scendere a 3,5 volte l'anno prossimo.

Telecom: elementi di mitigazione. Focus su operazioni straordinarie